22/11/2002 - Altri articoli dello stesso autore Anonimo
Lettera Aperta a Sergio Cofferati
Caro Cofferati,
finalmente ti sei deciso: a quanto pare hai avuto l'alzata d'ingegno di ordinare lo sciopero generale.
Bravo! Molto bravo! Ma chi sei tu per dire a me quando devo andare a lavorare e quando no?
Il punto è questo: se ho voglia ci vado, altrimenti ciccia. E siccome io proprio non c'ho voglia, mi sono fatto due calcoli: martedì 16 sciopero, mercoledì giovedì e venerdì blablabla dei politici sullo sciopero e intanto a noi lavoratori non ci caga nessuno, tanto meno tu che se ti fossi fatto un mazzo come il mio ti sarebbe bastato quello per spaventare Berlusconi.

 
21/11/2002 - Altri articoli dello stesso autore Wassily Kulo Kakaric
A Calci in Culo Bisogna Pigliarli
A calci, a calci nel culo bisogna pigliarli!
Bossi lo si prende a calci nel culo perché é Bossi.
Fini lo si prende a calci nel culo perché é Fini.

Previti, Scajoja e Tremonti
li si prende a calci nel culo
perché son Previti, Scajoja e Tremonti.

Sberle sulle balle,
Sberle sulle balle bisogna dargli!
Sberle sulle balle di Maroni, perché è Maroni.
Sberle sulle balle di Berluscone,
perché è Berluscone.

 
24/11/2002 - Altri articoli dello stesso autore Gianduia Balengo
Io e la Politica
Premessa del curatore
Io, giornalista de 'Il Superficiale', ringrazio il fato di aver incontrato una mattina d'autunno un Uomo Superiore: il dott. Gianduia Balengo.
Nato a Caltanissetta il 25/12/1939 in una notte buia e tempestosa da Lino e Franca Balengo Pautasso, rinomati minatori della Sicilia, il Nostro visse l'adolescenza un po' come tutti i giovani, giocando a 'uccidi con la lupara' e 'io nun saccio gniente'.

 
23/11/2002 - Altri articoli dello stesso autore Renzo Busnenga e Aldo Reseghella
Umorismo Celto
Cià che il bossi l’a bel che faita la devolussiün, vi presentiamo onoratamente un campione d comicità, tütta basà su salaci battute, calembur e giochetti di parole che quelli lì del sud non si sognano neanche col loro cervello pieno di pummarola.
Come prima puntata cominciamo con l'argüment più caro a tutti i padani e alle popolassiün celtiche in generale: il futball, mentre quelli lì del sud sono ancora lì che fabbricano il pallone con gli spaghetti alla pummarola.
Ringrasian sentitamente per la bela atensiün

 
15/11/2002 - Altri articoli dello stesso autore Alberto G. Barullo
FSC - Capitolo 05
In questo numero, il quinto capitolo di "Fatica Sudore e Cazzo", altrimenti conosciuto come "Il Romanzo d'Appendice per l'Uomo Mediocre", anche noto come "L'Unico Romanzo che Contiene la Parola Cazzo Solo nel Titolo", talvolta citato come "Ruggiti d'Amore".

Capitolo quinto, dicevamo, "Nel quale tre viandanti desinano presso una locanda ed ivi si assiste ad una predica di carattere religioso".

 
Questo sito viene aggiornato in base alla disponibilità degli autori (e all'esito della loro continua lotta contro la propria pigrizia); non è in alcun modo un periodico né un prodotto editoriale. Termini quali "redazione" o "articoli" sono da intendersi in modo del tutto scherzoso e autoironico, così come l'espressione "periodico per l'uomo mediocre" con cui talvolta viene definito il sito stesso. I commenti sono di responsabilità dei rispettivi autori.

Dove non specificato altrimenti, i testi di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons Ciò, in estrema sintesi, significa che potete utilizzare liberamente i contenuti di questo sito a fini non commerciali. Ogni contenuto estraneo al dominio de "Il Superficiale" non è soggetto alla licenza sopra citata ed appartiene al rispettivo autore. Email: ilsuperficiale@ilsuperficiale.it
Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto