26/04/2010 - Altri articoli dello stesso autore L'Intervistatore
È nato prima l'uovo o la gallina? /2
Torna la rubrica Grandi risposte a grandi domande, e anche questa volta si parla di Scienza. L’intervista al prof. Diotallevi ha innescato un interessante dibattito cui ha preso parte, tra gli altri, il prof. Deodato: la pubblicazione del suo saggio In principio era la gallina è una gradita occasione per incontrarlo e tornare su un argomento che ha appassionato i nostri lettori.

Buongiorno Professore. Il suo libro, in cui si sostiene che sia nata prima la gallina, sembra ribaltare completamente la tesi del prof. Diotallevi. È così?
Perbacco, è proprio così! E ho voluto che fosse chiaro fin dal titolo, in cui non vorrei che si leggesse alcuna polemica ma solo la passione per il confronto, magari aspro, che è però il sale della ricerca della verità. Ricerca che ho affrontato non da solo ma con alcuni valenti collaboratori, che ringrazio, unitamente al Dipartimento di Biologia dell’Università La Sapienza.
Bene. Può accennare in che modo siete giunti a questa conclusione?

Guardi, i progressi scientifici a volte sono davvero spiazzanti: si osservano fenomeni per centinaia e centinaia di volte e poi, quando ormai si pensa che quell’osservazione non porti a nulla, ecco arrivare l’intuizione. Un’intuizione che ci fa vedere quel fenomeno in modo totalmente diverso, e ci fa gridare “Perbacco!”. Una gallina del laboratorio ha deposto l’ennesimo uovo sotto i miei occhi; era successo centinaia di volte, ma quella volta tutto mi è stato improvvisamente chiaro: perbacco, sono le galline che fanno le uova, quindi dev’essere nata per forza prima la gallina!

Le sue considerazioni sulla Scienza sono molto suggestive, e dalle sue parole traspare una passione davvero commovente. Tuttavia, cosa risponde ai critici che si chiedono come sia nata la prima gallina?

Beh, ma qui si entra in un campo molto complesso: sarebbe impossibile essere esaustivi in questa sede, senza contare che, come le dicevo, il libro nasce da un lavoro di equipe e non ho eseguito personalmente tutti i test. Inoltre... Perbacco! Mi stanno rubando la macchina! Se vorrete sono disponibile a tornare per un approfondimento, adesso mi deve proprio scusare!

Pur convinti che il Professore fosse venuto in taxi, lo congediamo, lo ringraziamo e ci diciamo sin d’ora disponibili ad un futuro incontro.

Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto