28/06/2009 - Altri articoli dello stesso autore L'Intervistatore
È nato prima l’uovo o la gallina? /1
Desiderosi di dare alla Scienza lo spazio che merita, nella rubrica Grandi risposte a grandi domande affrontiamo la prima di una serie di questioni fondamentali: è nato prima l’uovo o la gallina? Ne parliamo col Professor Diotallevi, docente di Biologia all’Università Roma 3.

Buongiorno Professore. La Sua ultima pubblicazione sembra mettere la parola fine a un dibattito che si trascina ormai da secoli: può riassumerne i punti essenziali?

È un piacere. Grazie ad anni di studi, e col fondamentale supporto di un gruppo di ricercatori la cui abnegazione tengo a sottolineare, possiamo affermare con certezza che sia nato prima l’uovo.

Interessante: come ci siete arrivati?

Come spesso accade, avevamo la soluzione sotto il naso, ma ci siamo complicati la vita per anni affrontando il problema dalla parte sbagliata. Com’è noto la gallina, prima di essere tale, è pollo, e prima ancora è pulcino. Ora, come nascono i pulcini? Ma dalle uova, vivaddio! Ergo, dev’essere nato per forza prima l’uovo!

La Sua tesi pare convincente. Tuttavia, interpretando la curiosità del lettori, vorrei sapere come avete risposto alla celebre obiezione: chi ha deposto il primo uovo?

La questione è piuttosto complicata, non sono in grado di spiegarla in due parole ad un pubblico privo delle adeguate basi scientifiche, e tra poco mi parte anche l’aereo. Inoltre non ho con me i risultati dei nostri test di laboratorio, alcuni dei quali peraltro non ho condotto personalmente. Però, se mi ospiterete ancora, sono disponibile a tornare in un’altra occasione…


Considerando che il Professore sta perdendo, oltre l’aereo, anche la sua tradizionale flemma, siamo disponibili a rimandare ad altra sede l’approfondimento: restate sintonizzati!

aggiungi un commentospara una cazzata su questo articolo

autore del commentocorrado augias (6/7/2009 - 01:50:48)
comprate il mio ultimo libro 'i promessi sposi'

Questo sito viene aggiornato in base alla disponibilità degli autori (e all'esito della loro continua lotta contro la propria pigrizia); non è in alcun modo un periodico né un prodotto editoriale. Termini quali "redazione" o "articoli" sono da intendersi in modo del tutto scherzoso e autoironico, così come l'espressione "periodico per l'uomo mediocre" con cui talvolta viene definito il sito stesso. I commenti sono di responsabilità dei rispettivi autori.

Dove non specificato altrimenti, i testi di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons Ciò, in estrema sintesi, significa che potete utilizzare liberamente i contenuti di questo sito a fini non commerciali. Ogni contenuto estraneo al dominio de "Il Superficiale" non è soggetto alla licenza sopra citata ed appartiene al rispettivo autore. Email: ilsuperficiale@ilsuperficiale.it
Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto