28/06/2009 - Altri articoli dello stesso autore Antonello da Messina
Il nocciolo della questione
La vita di tutti i giorni rende sempre più evidente, attraverso quella che potremmo benevolmente definire istituzionalizzazione del kitsch, quanto sia difficile lavorare di fantasia, essendo continuamente scavalcati, surclassati dalla realtà.

Ciò premesso, ci si prova: nuovo numero!
Il titolo, degno di un film di fantascienza degli anni Sessanta, saluta l’avvento della nuova era nucleare italiana: stufi di dipendere dall’umore di quattro beduini
o dai capricci post sovietici, adesso l’energia elettrica ce la facciamo da noi. Cosa vogliamo? L’indipendenza energetica! Quando la vogliamo? Ora!

I tempi di realizzazione, lo smaltimento delle scorie, il referendum, la mancanza di uranio nel Belpaese, il rischio sismico, bla, bla, bla… Sono argomenti che fanno sbadigliare: si fa così e basta. E voi, cari i miei disfattisti, consideratevi mandati affanculo. Ah, e portateci anche quei bei cartelli “Comune denuclearizzato”. La battaglia del grano è vinta, adesso pensiamo a quella energetica!

Il Superficiale, conoscendo il buon gusto del Presidente Berlusconi e la sua passione per le soluzioni creative, si permette di suggerire per Villa Certosa, ai piedi del vulcano finto (trovata questa davvero sublime e per nulla fuori luogo), una piscina sul modello di quella di Saluggia. Gli ospiti, dopo essere rimasti a bocca aperta per le finte colate laviche, potranno essere portati all’apoteosi con abluzioni nelle scorie radioattive. La gelateria che tanto piace a Dell’Utri e che a qualche maligno, inspiegabilmente, pare un’idea veramente idiota, impallidirebbe.

Per il resto, Nando Caligola si fa estensore del saggio di Gabriele Nosengo sull’importanza del cognome; Luca Borello (che va ringraziato anche per il titolo di questo articolo introduttivo) riporta il gustoso dialogo tra xenofobi di diversa nazionalità, condito di reciproci complimenti e insulti; entriamo poi a gamba tesa sulla Scienza cercando di mettere la parola fine a un dibattito millenario; infine, chiudiamo con un quiz di altissimo valore culturale.

Buona lettura!

P.S. Le immagini dei giochi radioattivi sono tratte da orau.org.

aggiungi un commentospara una cazzata su questo articolo

autore del commentoeugenio scalfari (6/7/2009 - 01:49:39)
vorrei collaborare con voi dove posso mandare il curriculum???
autore del commentopasquale lazzarello (6/7/2009 - 01:55:07)
scalfari fatti la coda
autore del commento (6/7/2009 - 21:29:19)
bella lì
autore del commentoil cugino Anselmo (11/7/2009 - 14:46:29)
ricordo l'importanza del valore della famiglia
autore del commento (16/7/2009 - 01:29:25)
Ma cos'è Fallout 3?
autore del commento (14/10/2009 - 23:53:12)
Gentile Redazione, a nome del Presidente Giancarlo Galan, ringrazio per la rimozione dell'articolo offensivo nei confronti della dignità del mio assistito. Cordialmente Avv. Gianluca Brunello

Questo sito viene aggiornato in base alla disponibilità degli autori (e all'esito della loro continua lotta contro la propria pigrizia); non è in alcun modo un periodico né un prodotto editoriale. Termini quali "redazione" o "articoli" sono da intendersi in modo del tutto scherzoso e autoironico, così come l'espressione "periodico per l'uomo mediocre" con cui talvolta viene definito il sito stesso. I commenti sono di responsabilità dei rispettivi autori.

Dove non specificato altrimenti, i testi di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons Ciò, in estrema sintesi, significa che potete utilizzare liberamente i contenuti di questo sito a fini non commerciali. Ogni contenuto estraneo al dominio de "Il Superficiale" non è soggetto alla licenza sopra citata ed appartiene al rispettivo autore. Email: ilsuperficiale@ilsuperficiale.it
Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto