08/06/2003 - Altri articoli dello stesso autore Jonathan Strazzullo
Merychristmas tu iù!
Oh, so' stato l'altro giorno in un cinema e ho visto nu film, che mi pare che si chiamava "Mericrismas", che poi non so che cazz' vuol dire, ma é bbello eh! Uno film veramente bbello, bbello, con tante di quelle tette e culi che quando ero giovane io mica si vedevano, beh, nei casini sì, ma bbelli così no! e poi quei due che sono gli attori, maronna, che so' bbravi eh!
Ma allora perchè nei festival dei film mai nessuno di questi attori e pure sto film e quei culi là non vincono i premi? Ma che so' bbravi proprio!

Lettori, andate a vederlo, é un capolavoro che mai, ma che poi ce ne sono pochi, nessuno, e se non ci credete chiedetelo pure a Pasquale!

Se ce ne sarebbero nel mondo di filmi come a questo! Guardatelo perché poi si parla di cose che uno poi sono quelle che servono nella vita e che poi tutti ce ne siamo che facciamo queste cose e sti probblemi!

Mica come quelle cazzate noiose che vedono quelli lì che dicono che vedono i filmi colle palme d'oro e i leoni di palme e le statuine di bambù! Ma che iessero affanculo! Questi qui sono i filmi bbelli!

Che se quelli sono tutti gnoranti e non capiscono i filmi che dicono com'é che quali sono i veri probblemi della ggente: che proverebbero loro a tenere due mogli, che io ggià con una tengo dei casini! e poi che avrebbero loro tutti quei probblemi! Ma vaffanculo!

Mi sono rotto la minchia di vedere che il cinema va a farsi inculare per colpa di questi fighetti colla puzza sotto il naso che poi é la puzza loro! Questi sono i filmi che tutti vorremmo vedere!

Evviva mericrismas e tutti questi filmi uguali a quello!

Questo sito viene aggiornato in base alla disponibilità degli autori (e all'esito della loro continua lotta contro la propria pigrizia); non è in alcun modo un periodico né un prodotto editoriale. Termini quali "redazione" o "articoli" sono da intendersi in modo del tutto scherzoso e autoironico, così come l'espressione "periodico per l'uomo mediocre" con cui talvolta viene definito il sito stesso. I commenti sono di responsabilità dei rispettivi autori.

Dove non specificato altrimenti, i testi di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons Ciò, in estrema sintesi, significa che potete utilizzare liberamente i contenuti di questo sito a fini non commerciali. Ogni contenuto estraneo al dominio de "Il Superficiale" non è soggetto alla licenza sopra citata ed appartiene al rispettivo autore. Email: ilsuperficiale@ilsuperficiale.it
Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto