04/10/2001 - Altri articoli dello stesso autore Alberto G. Barullo
FSC - Capitolo 02
In questo numero, il secondo capitolo di "Fatica Sudore e Cazzo", altrimenti conosciuto come "Il Romanzo d'Appendice per l'Uomo Mediocre", anche noto come "L'Unico Romanzo che Contiene la Parola Cazzo Solo nel Titolo", talvolta citato come "Ruggiti d'Amore".

Capitolo secondo, dicevamo, "Nel quale Eunucio riceve consiglio dal saggio Belzazél e si indagano a fondo le cause dell'infelicità del rampollo".
Tornato dalla magra caccia, Eunucio nota una certa soddisfazione sul volto della serva. Enzo lo stalliere nell'aia pastura le oche e fischietta. Eunucio, che è deficiente ma due più due lo sa fare, non può fare a meno di perdere le staffe e si fionda nei suoi appartamenti a frignare.

Il vecchio Stradivario leva l'occhio buono al cielo e pensa: 'Giusto il chierichetto può fare, quello!' e per meglio sottolineare l'aforisma, fa che riscrivere il testamento e diseredarlo.

Svegliato dal fragore del pianto, il saggio Belzazél fa breccia nelle stanze di Eunucio: 'Che succede, mio caro? Sei ancora turbato dalla vicenda di Enoch di cui abbiamo discusso ieri?'.

'Me ne sbatto di Enoch, mentore Belzazél! Il cuore mi si spezza alla vista della bella serva e di quel bifolco che gode della sua carne!'

Stuzzicato nell'intelletto, il saggio Belzazél filosofeggia: 'Di battone come quella ne trovi quante ne vuoi, Eunucio! Che avrà mai di speciale proprio quella? Dovresti lavorare di fantasia, di induzione, e provarti a mettere le mani sulle chiappe di qualcun'altra'.

Eunucio piange ora più forte ed il saggio Belzazél corre a scrivere un trattato che possa venire incontro ai dolori di Eunucio.

Questo sito viene aggiornato in base alla disponibilità degli autori (e all'esito della loro continua lotta contro la propria pigrizia); non è in alcun modo un periodico né un prodotto editoriale. Termini quali "redazione" o "articoli" sono da intendersi in modo del tutto scherzoso e autoironico, così come l'espressione "periodico per l'uomo mediocre" con cui talvolta viene definito il sito stesso. I commenti sono di responsabilità dei rispettivi autori.

Dove non specificato altrimenti, i testi di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons Ciò, in estrema sintesi, significa che potete utilizzare liberamente i contenuti di questo sito a fini non commerciali. Ogni contenuto estraneo al dominio de "Il Superficiale" non è soggetto alla licenza sopra citata ed appartiene al rispettivo autore. Email: ilsuperficiale@ilsuperficiale.it
Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto