23/11/2002 - Altri articoli dello stesso autore Renzo Busnenga e Aldo Reseghella
Umorismo Celto
Cià che il bossi l’a bel che faita la devolussiün, vi presentiamo onoratamente un campione d comicità, tütta basà su salaci battute, calembur e giochetti di parole che quelli lì del sud non si sognano neanche col loro cervello pieno di pummarola.
Come prima puntata cominciamo con l'argüment più caro a tutti i padani e alle popolassiün celtiche in generale: il futball, mentre quelli lì del sud sono ancora lì che fabbricano il pallone con gli spaghetti alla pummarola.
Ringrasian sentitamente per la bela atensiün
ATALANTA-BRESCIA

Terminata la carrera, baggio ricevé infinite quantità di doni. 'proprio bellini!' pensò, ma, appena giunti, due filippini e mazzone reagirono in malo modo: 'che è già natali?' fecero i primi. Il secondo invece si tolse la berretta, e scagliato un petruzzi inveì così:'vattela appiah ner culo!'

ROMANTICI

Agostinelli e Baldini dialogano: 'Dai su non esser cupi! Guardalben che panorama!!' 'che carini!! E che bel maresca!!'

ROMA-JUVE

Il conte di ferrara fece due figli, montero e montella, ma la città la prese molto male e totti compatti gli urlarono: 'buffon!!'

CAPELLO

Fabio Capello entra in un bar e ordina due panucci e un cafù.

Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto