03/06/2003 - Altri articoli dello stesso autore Nando Caligola
La poetica di Nando Caligola
Nando Caligola nasce a Foggia nel 1950 ed è un assiduo frequentatore del negozio di generi alimentari scaduti del Cacao, punto di ritrovo dei cosiddetti Poeti Umili del Tavoliere. Lì conosce poeti come Maronna, Strazzullo, Barbascia. E' in quel periodo che nasce nell'irrequieto Caligola l'ispirazione poetica: tra i tanti ammira soprattutto il Cacao, a cui invidia la poetica frammentaria e descrittiva ed il fatto di riuscire ad esprimersi in un buon italiano.
Nonostante la sua fecondità letteraria (pubblicherà tra il 1981 e il 1986 le raccolte 'Marcolino vieni qua', 'Buzzurri' e 'Secondo me è meglio Martellini'), non riesce ad entrare nelle grazie dei poeti umili del Tavoliere, che anzi lo schifano.

Si compra, allora, un camion Iveco, sua ossessione, ed incomincia la sua professione di camionista, che lo porterà a girare tutta l'Europa. E' grazie a quella forte esperienza che dobbiamo la raccolta di poesie 'Viaggio in Europa' (1997) di cui pubblichiamo di seguito alcuni frammenti.


Parigi

Parigi è molto bella,

famosa per la Torre Eiffel,

con tutte le vie belle.

Che piacere passare

Col mio camion Iveco

Tra quelle vie belle.

Ah, dormire

Nel mio camion Iveco

Davanti alla Torre Eiffel!


Francesi

Francesi,

voi siete dei bastardi

mi avete rigato

il mio camion Iveco

e per questo

io vi maledico.


Londra

Londra è una città

Molto grossa,

ma anche molto bella,

famosa per il Big Ben

ed anche per la Regina,

e per le sue belle vie.

Che bello passare

Per le sue belle vie

Con il mio camion

Iveco.

Ah, addormentarsi

Nel mio camion Iveco

Davanti alla casa

Della Regina!


Inglesi

Inglesi,

non la trovo giusta

la multa per divieto

di sosta

solo perché stanotte

ho dormito

davanti alla casa

della Regina

sul mio camion Iveco.


Praga

Praga è una città

Bella,

famosa per il Prosciutto,

per il Ponte Carlo

e per le sue belle vie.

Che struggenza

Passare per le belle vie

Con il mio camion Iveco.

Ah, accucciolarmi

Sul sedile del mio camion

Iveco

Sul Ponte Carlo!


Abitanti della Reppubblica Ceca

Abitanti della repubblica Ceca,

mi avete messo le ganasce

al mio Camion Iveco.

Vi da così tanto fastidio

Che qualcuno

Dorme

Sul suo camion Iveco

Sul Ponte Carlo?

aggiungi un commentospara una cazzata su questo articolo

autore del commentoCostantino Pasqualino (no timestamp)
Voglio protestare contro la ingiusta esclusione dal poema degli abitanti delle Fiandre: è palese che lallegro guidatore di Iveco sia passato da quelle parti (esse sono infatti sul tragitto dei paesi descritti dal poeta). Ne deduco che le fiandre non meritino attenzione: siete dei BASTARDI ZOZZONI, vergogna!
autore del commentoanonimo (no timestamp)
nando è stato il mio uomo per 2 anni. il bastardo mi ha poi lasciato per andare con Giusy Marrone!!! dove sono le innumerevoli poesie dedicate a me? Rocca Malerba?!!

Questo sito viene aggiornato in base alla disponibilità degli autori (e all'esito della loro continua lotta contro la propria pigrizia); non è in alcun modo un periodico né un prodotto editoriale. Termini quali "redazione" o "articoli" sono da intendersi in modo del tutto scherzoso e autoironico, così come l'espressione "periodico per l'uomo mediocre" con cui talvolta viene definito il sito stesso. I commenti sono di responsabilità dei rispettivi autori.

Dove non specificato altrimenti, i testi di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons Ciò, in estrema sintesi, significa che potete utilizzare liberamente i contenuti di questo sito a fini non commerciali. Ogni contenuto estraneo al dominio de "Il Superficiale" non è soggetto alla licenza sopra citata ed appartiene al rispettivo autore. Email: ilsuperficiale@ilsuperficiale.it
Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto