01/08/2001 - Altri articoli dello stesso autore Alberto G. Barullo
FSC - Capitolo 01
In questo numero, il primo capitolo di "Fatica Sudore e Cazzo", altrimenti conosciuto come "Il Romanzo d'Appendice per l'Uomo Mediocre", anche noto come "L'Unico Romanzo che Contiene la Parola Cazzo Solo nel Titolo", talvolta citato come "Ruggiti d'Amore".

Capitolo primo, dicevamo, "Nel quale si narra del vecchio Stradivario, di Eunucio e di come lo stalliere Enzo attenti alla virtù di una bella serva".
Correva una serva per l'aia ed allo stalliere Enzo parve di averne a basta di mansire le bestie. Enzo azzarda, rincorre la serva, che di suo non scappa nemmeno di gran lena, più che altro ride.

Senza tirarla per le lunghe, capita che Enzo la serva la prende ed in men di un attimo i due sono nel fienile che se la spassano fra gridolini e sghignazzi.

Dalla riserva di caccia il nobile e vecchio Stradivario nello stesso istante levava l'occhio buono al cielo e pensava ad alta voce: 'Cristo, i corvi mi fanno scappare le bestie!'.

Al suo fianco destro Eunucio, rampollo e deficiente, tanto deficiente però non era sì che pensava anch'egli ad alta voce: 'Questi non son corvi, son ruggiti d'amore! Come sono infelice e deficiente!'.

Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto